KARATE

DAL 1993 A FERRARA..

La Grande Famiglia del Furinkazan

UN PO’ DI STORIA.. IL FURINKAZAN IN PILLOLE

Dal 1981 il Centro di Avviamento al Karate per tutte le età opera nella palestra Ex GIL e anima il quartiere Giardino. Ora anche Judo e Kendo fanno parte della “Famiglia delle Arti Marziali”

Dopo aver cambiato denominazione – divenendo da Fudoshin Shonenbu nel 1987 a Furinkazan – dal 1993 l’associazione Furinkazan karate club Ferrara asd, scuola e centro di avviamento al karate per tutte le età, ha allargato i suoi orizzonti accogliendo al suo interno i settori del judo e del kendo.

Guidato sin dalla sua fondazione dal direttore tecnico e professor Gabriele Achilli, cintura nera 6° dan, diplomato maestro alla Scuola dello Sport del CONI all’Acqua Acetosa di Roma, stella d’oro CONI al merito sportivo, Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana, insegnante di scuola media per 32 anni, la nostra associazione è nata nel 1981 sotto altro nome ed è diventata, nell’ottobre del 1993, appunto, Associazione Furinkazan Karate Club asd.

Il Furinkazan, fin dai primi anni ’80, è sempre stato il punto di riferimento per il karate tradizionale a Ferrara avendo co-organizzato diverse manifestazioni di carattere nazionale e internazionale quali, con i maestro Gabriele e Federica Achilli impegnati ad organizzare nella città estense:

  • 9 edizioni del Trofeo Topolino internazionale,
  • 8 edizioni del Meeting Europeo Ragazzi – Campionato europeo giovanile,
  • un mondiale per Clubs targato Samurai nel 2017,
  • il Mondiale Itkf con Bologna e Ferrara nel 2000,
  • il campionato europeo Eska nel 1990,
  • diverse edizioni dei campionati italiani, campionati regionali,
  • una edizione di Italia vs Giappone, Italia vs Francia
  • la Coppa Shotokan internazionale,
  • senza contare gli stage regionali e nazionali, compresi quelli di aggiornamento tecnico condotti da Sensei Hiroshi Shirai

“La porta è sempre aperta perché al Furinkazan si sta come in famiglia”.

come ama sempre ricordare con i suoi allievi il maestro Gabriele Achilli

Molti infatti i ragazzi e le ragazze, i bambini e le bambine, che dal 1987 anni si sono avvicendati sul parquet di via Ortigara 14 con tanto entusiasmo e voglia di praticare.

Sì perché al Furinkazan non ci sono solo piccoli e grandi campioni che ancora oggi continuano nella loro instancabile attività di proselitismo e di avviamento al karate, ma anche bambini, famiglie, genitori, figli, madri e padri che hanno trovato nell’associazione Furinkazan una seconda casa: una famiglia dove tutti, prima o dopo, si ritagliano uno spazio, un ruolo, una collocazione..

Sono oltre 1200 i ragazzi e le ragazze, prima bambini e oggi adulti che hanno calcato il nostro parquet, studenti che si sono distinti sempre per profitto, costanza, impegno ed educazione dalla scuola primaria all’università, quasi tutti laureati a pieni voti e negli ultimi anni molti di loro si sono trasferiti all’estero per studiare, per affrontare i dottorati di ricerca o il mondo del lavoro. Ed è un onore sapere che sono stati nostri allievi e che, molti di loro, chi in palestra chi nella propria stanza, continuano a praticare il vero karate tradizionale, quello che per il Furinkazan viene da cuore a cuore, da maestro ad allievo”.

Grand. Uff. Prof. Gabriele Achilli, D.T. del Furinkazan

“Sono stato il primo a Ferrara in Emilia Romagna e fra i primi in Italia a organizzare i Giochi della Gioventù di karate dove i bambini provenivano dalle scuole. Ma non solo. Nel 1987 sono stato il primo a Ferrara a portare mia figlia Federica e Stefano Gamberini, neo cinture nere di soli 11 anni, a Roma alle finali nazionali dei Giochi della gioventù, paragonabili ai Campionati italiani open di adesso, che allora vedevano in gara migliaia di bambini e ragazzi provenienti dalle selezioni provinciali e regionali: proprio a Roma arrivarono secondi assoluti dopo le selettive prove di kata e di kumite. Con l’esperienza che avevo maturato ho capito che solo dai centri di avviamento potevano emergere giovani talenti e i futuri campioni del domani. Era il 1980 quando ho fatto la mia prima lezione a tre bimbi e me lo ricordo come adesso. Ero al Barco, nella palestra delle scuole elementari. Rientrai in città nell’81 grazie a Lamberto Longhi allora presidente della Polisportiva Giardino che mi chiese di iniziare a insegnare nella palestra ex Gil di via Ortigara. Sono passati più di quarant’anni e dal 1981 non mi sono più mosso di lì, prima come Fudoshin, poi come Fudoshin Shonenbu, ovvero settore giovanile, e poi come Furinkazan dal 1993 portando a Ferrara per la prima volta anche i corsi di difesa personale per le donne”.

NEL 2016 NASCE LA GRANDE “FAMIGLIA” DEL FURINKAZAN FERRARA

Karate, Judo e Kendo

E dal 2016 è diventata per tutti “la Grande Famiglia del Furinkazan Ferrara” (facebook.com/furinkazankarateclubferrara) e continua ad avere il volto, il nome e lo spirito del professor Gabriele Achilli a cui l’assessore comunale allo sport Simone Merli ha conferito una targa, nel giugno scorso, per i suoi “primi” 60 anni di carriera sportiva e dirigenziale, “Con riconoscenza per i prestigiosi e autorevoli 60 anni di carriera dedicati con passione e onore allo Sport a livello nazionale e internazionale”, a cui si affianca la figlia Federica, maestro federale che all’età di 29 anni è stata, per la Fikta, il più giovane maestro donna di karate tradizionale in Italia.

Verso Tokyo 2020.. il karate alle Olimpiadi

“Credo molto nell’evento importante, secolare, del karate alle Olimpiadi – sottolinea Gabiele Achilli, direttore tecnico del Furinkazan -. Se effettivamente verrà condotto, indirizzato e portato da persone esperte ed equilibrate si potrà dimostrare veramente il valore del karate stesso e dare una immagine finalmente forte e corretta attraverso quelli che sono i collegamenti del potere di penetrazione dei media nelle famiglie e nella nostra società, per capire quello che è il karate, a che serve, ovvero, percepire la disciplina dell’arte marziale del karate per quello che è la sua vera essenza fatta di studio, ricerca e pratica”.

La vita del Furinkazan in .. numeri

Dal 1981 a oggi sono stati oltre 1.200 gli atleti che hanno frequentato il Furinkazan Ferrara di via Ortigara, 14.

Fucina di campioni, in 39 anni di attività ha avuto nel suo organico:

– 2 maestri federali nazionali,

– 7 istruttori federali nazionali,

– 1 arbitro nazionale,

– 10 arbitri regionali,

– oltre 170 cinture nere

I risultati sportivi:

  • 1 medaglia d’oro al campionato mondiale per clubs;
  • 2 medaglie d’argento al campionato mondiale per clubs;
  • 1 medaglia di bronzo al campionato mondiale per clubs;
  • 2 quarti posti al campionato del mondo per clubs;
  • 1 quinto posto al campionato mondiale per clubs;
  • 1 quinto posto al campionato mondiale giovanile in Brasile (ITKF);
  • 3 medaglie d’oro al campionato europeo giovanile;
  • 1 medaglia d’argento al campionato europeo giovanile;
  • 3 medaglie di bronzo al campionato europeo giovanile;
  • 1 quarto posto al campionato europeo giovanile;
  • 1 medaglia d’argento al campionato europeo juniores (ESKA);
  • 1 quarto posto al campionato europeo juniores Eska;
  • 1 quinto posto al campionato europeo seniores Etkf;
  • 1 secondo posto alle fasi nazionali dei Giochi della Gioventù di Roma;
  • decine primi posti alle fasi regionali dei Giochi della Gioventù – campionati studenteschi;
  • decine di podi, a coppie e a squadre, alle fasi provinciali dei Giochi della Gioventù campionati studenteschi negli anni ’80 e ‘90
  • 6 gli anni di permanenza in SERIE “A” con la squadra di kumite seniores maschile ai campionati italiani assoluti della Fikta (2011-2012-2013-2014-2015-2016) fra le prime 8 squadre italiane;
  • 15 titoli italiani individuali kata e kumite juniores e seniores;
  • 10 medaglie d’argento ai campionati italiani assoluti; § 5 medaglie di bronzo ai campionati italiani assoluti;
  • 2 medaglie d’oro alla Coppa Italia juniores;
  • 15 titoli al Trofeo delle Regioni kata individuale ed a squadre;
  • 33 titoli di Campioni Regionali in diverse specialità;
  • 5 medaglie d’oro al Trofeo Topolino internazionale Fikta-Walt Disney

“Il Furinkazan è una società importante per la nostra città – sottolineava l’assessore comunale allo sport Luciano Masieri, nel 2013 durante il Trofeo del ventennale del Furinkazan – nell’ambito delle strutture comunali è una delle realtà in cui si lavora con grande serietà, dove il karate non è una delle discipline più facili da insegnare. E un grazie va anche ai genitori che hanno scelto di portare i propri figli a conoscere le arti marziali e che li seguono con non pochi sacrifici, sicuri che fra di loro ci saranno i futuri campioni del domani”.

KARATE

MODULI PER RICHIESTA CERTIFICATI MEDICI

REGOLAMENTO 2021-2022